Le Migliori Tecniche per Personal Storytelling

storytelling

Narrare una storia non è molto semplice in quanto leggere semplicemente un testo è sicuramente più statico e irreale, mentre narrare una storia  significa includere emozioni e sensazioni che dovranno necessariamente essere trasmesse a chi ci sta ascoltando.

Possiamo dire che la narrazione non è per tutti, un po’ come quando si raccontano le barzellette, lo stesso testo raccontato da due persone potrebbe farci sorridere o meno. Raccontarsi però è fondamentale, in quanto potrebbe diventare un utile strumento di business della stessa persona.

Ecco perché esistono delle tecniche per personal storytelling. Ma quali sono le migliori?

Lo storytelling è una disciplina che va particolarmente di moda negli ultimi tempi, forse anche perché i diversi canali youtube o blog, hanno consentito a molti di iniziare a raccontare di sé stessi raggiungendo un considerevole numero di persone.

Il personal storytelling è un po’ come il proprio curriculum vitae ma sicuramente più arricchito, la narrazione del proprio vissuto diventa parte integrante dell’imbastimento di progetti futuri, un importante lavoro sulla consapevolezza su chi si è,  e soprattutto sulla direzione che vogliamo prendere.

Raccontarsi quindi serve necessariamente a prendere consapevolezza della propria persona, e fare storytelling di se stessi significa giocare a carte scoperte. Tra le migliori tecniche di personal storytelling vogliamo indicarvi un testo “Narrarsi online, come fare personal storytelling” scritto da “Francesca Sanzo”.

L’autrice che nelle sue parole mostra tutta la sua esperienza, spiega come i racconti di vita servano a fare marketing e aiutare a vendere il proprio brand. Accenna inoltre all’importanza del sapersi distinguere sul web, per rendere distintiva la propria immagine online.  Oltre ad approfondire due tipologie di narrazione legate da un filo conduttore, ovvero la narrazione tramite blog e tramite i social.

Sicuramente lo storytelling funziona, ma è quasi impossibile dare suggerimenti mirati troppo specifici in quanto tutto può dipendere necessariamente dall’ambito in cui si fa storytelling. Le esigenze di un’azienda potrebbero essere totalmente differenti da un’altra. Possiamo però indicarvi alcune delle migliori tecniche per fare personal storytelling.

Fare storytelling significa narrare e dare vita ad un personaggio, motivo per il quale il pubblico dovrà essere particolarmente interessato  sia ai pregi che ai difetti, il pubblico dovrà essere condotto a identificarsi con il personaggio, ecco perché potrebbe essere controproducente creare un personaggio troppo perfetto.

Lo storytelling consente di creare un personaggio che sia in grado di parlare delle sue emozioni, ma anche delle ambizioni, dei progetti e delle cose che odia e che ama. Ecco perché un personaggio trasparente potrebbe essere particolarmente apprezzato dal pubblico.

Ogni storia raccontata deve veicolare un messaggio, ogni storyteller dovrà avere un punto di vista chiaro, non si comunica senza alcuno scopo, ecco perché si dovrà parlare al pubblico con un messaggio chiaro e preciso.

Diventa indispensabile che ogni storyteller racconti i vissuti in prima persona, tra l’altro se si decide di raccontare storie vissute direttamente sulla propria pelle, si potrà trasmettere al pubblico estrema genuinità, affidabilità e autorevolezza.

Ecco perché è indispensabile raccontare fatti reali per ottenere così la massima efficacia dai propri racconti.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*